IMlog
Speciale Milia/Miptv [seconda parte]
Autore: Maurizio Goetz | Categoria: TV Digitale | Data: Martedý, 12 Aprile 2005 

milia_speakers1.gifMolto stimolanti gli interventi odierni alle conferenze del Miptv. Tra i tanti panel e conferenze a cui ho assistito. ho scelto di riferire sul discorso di apertura di Dawn Airey managing director di Sky Network BsyB Uk.
Il titolo della sua relazione e' un po' impegnativo: fast forward TV 2015.
Si e' cercato di esaminare le tv fra dieci anni. Dawn non ha la sfera di cristallo, ma e' in una posizione privilegiata per osservare alcune tendenze in atto.
Didascalicamente questi i principali trend nel mercato delle televisioni che ha delineato per i prossimi anni:

> piu' canali da vedere su diverse piattaforme
> piu' modalita' di visione (Pvr, video on demand, ecc)
> perdita progressiva di importanza del palinsesto rigido
> aumento dell'event type television es funerali del papa
> diversi modelli della tv on demand
> successo dei contenuti peer to peer
> programmazione per ogni schermo e piattaforma.

Sembra che per quanto concerne la televisione, whatever, whenever, wherever non sia piu' uno slogan, ma che lo spettatore ha gia' oggi il pieno controllo sui contenuti, almeno secondo Sky. Basta che paghi, aggiungo io.

Commenti

Sono perfettamente d'accordo, il fenomeno peer to peer crescera' e si diversifichera' anche sui contenuti video. A tale proposito ho proprio invitato alla conferenza che sto organizzando a Milano il 7/8 giugno il Ceo della prima societa' ad avere lanciato un progetto di tv peer to peer. I riflessi sul mercato saranno dirompenti, non so cosa succedera' ma che qualcosa sicuramente succedera' ben presto.

Inviato da: Maurizio Goetz @ 13.04.05 19:47

Io dalla filosofia p2p mi aspetto altro. Lasciamo stare la condivisione dei file eventualmente coperti da drm, che credo abbia raggunto il picco, ci sarÓ sempre ma non aumentarÓ pi¨ in maniera esponenziale. Uno dei limiti del web sta nella scarsitÓ della banda dei content provider. Le immagini dell'11 settembre nessuno se le ricorda prese da qualche sito web, ma dalla tv via etere. La cosa che Ŕ cresciuta esponenzialmente Ŕ la banda a disposizione dei navigatori, che potrebbero metterla a disposizione per la condivisione di contenuti, disintermediando il potere dei grossi editori. Il blog sta crescendo come fonte dei contenuti dal basso. Il p2p potrebbe mettere in moto qualcosa di simile per i contenuti video.
Che ne pensi?

Inviato da: Lorenzo @ 13.04.05 14:52

scusate, il mio commento e' stato tagliato.
Il vice presidente di Intel ha lanciato lo slogan EASIER TO BUY THEN TO PIRATE.

Inviato da: Maurizio Goetz @ 13.04.05 13:58

Eccome se se ne parla, nessuno nasconde la testa sulla sabbia tanto e' vero che lo slogan che il vice presidente di Intel ha lanciato e' EASIER TO BUY THEN PIRATE, esortando l'industria a segure l'esempio di Apple, rendere i contenuti legali disponibili a prezzi accessibili. Ecco perche' il tema protezione dei contenuti e DRM e' stato centrale in ogni presentazione

Inviato da: Maurizio Goetz @ 13.04.05 13:55

Sarebbe interessante capire cosa si aspettano dai contenuti peer to peer, e cosa faranno per affrontare questa sfida. A mio avviso il p2p non pu˛ che essere un rischio non indifferente per i loro schemi ormai affermati.
Maurizio che ne dici? Se ne parla a Cannes?


Lorenzo

Inviato da: Lorenzo @ 12.04.05 22:22

Advertising
Commenti Recenti
Maurizio Goetz: Sono perfettamente d'accordo, il fenomeno peer to [Leggi]
Lorenzo: Io dalla filosofia p2p mi aspetto altro. Lasciamo [Leggi]
Maurizio Goetz: scusate, il mio commento e' stato tagliato. Il vi [Leggi]
Maurizio Goetz: Eccome se se ne parla, nessuno nasconde la testa s [Leggi]
Lorenzo: Sarebbe interessante capire cosa si aspettano dai [Leggi]
TAG

Post Recenti
Archivio
Categorie
Link
Autori
Andrea.Boscaro (4)
Andrea.Cappello (3)
Antonella.Cadeddu (28)
Claudia.Lanteri (2)
Claudio.Iacovelli (4)
Elisabetta.Oldrini (35)
Enrico.Bianchessi (21)
Eva.Bassi (2)
Federico.Riva (27)
Francesca.Gugliucci (2)
Gianluca.Arnesano (2)
Gianluca.Demarchi (19)
Gianluca.Diegoli (12)
Giorgio.Baresi (1)
Giuseppe.Mayer (114)
Jacopo.Gonzales (7)
Laura.Cocorempas (9)
Lorenzo.Citro (3)
Lorenzo.LaRegina (1)
Lucia.Vellandi (3)
M. Bancora (120)
Marco.Loguercio (3)
Martina.Zavagno (2)
Matteo.Balzani (490)
Maurizio Goetz (136)
Maurizio.Caimi (2)
Michele.DeCapitani (1)
Redazione (50)
Riccardo.Porta (2)
Roberto Cucco (4)
Sebastiano.Pagani (38)
Simone.Lovati (11)
Thomas.Grones (3)
Thomas.Salerno (1)



Tutti i contenuti sono liberamente riproducibili citando la fonte. I commenti ai post appartengono ai rispettivi autori, i quali si assumono la responsabilitá di quanto scritto. I testi degli interventi appartengono ai rispettivi autori. Tutte le email comunicate sono archiviate esclusivamente per pubblicare il blog. Tutti i contenuti sono pubblicati sotto la licenza Creative Commons. Le opinioni riportate in questo sito non rispecchiano necessariamente nÚ hanno legami con le posizioni degli autori nelle aziende in cui lavorano, collaborano o forniscono consulenze.