IMlog
Il target di MSN
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: Web Marketing | Data: Lunedý, 31 Maggio 2004 

images.jpgControllando un vecchio account di Hotmail mi sono imbattuto in uno skyscraper che pubblicizzava la MSN Toolbar (ndr: il banner indirizzava inspiegabilmente alla pagine del download in belga...).
Ora, io forse sono prevenuto, ma mi sono immediatamente chiesto: "Ma davvero c'Ŕ chi se la scarica?". Questo dubbio ha generato una serie di riflessioni su MSN e sul suo target di utenti, in particolare per quanto riguarda la sezione search.

Ma andiamo per gradi: questa mossa Ŕ stata fatta chiaramente per entrare in competizione con Google, che invece pu˛ contare su un elevatissimo numero di utenti che utilizzano la propria toolbar. Ma a mio modesto modo di vedere l'iniziativa di MSN ha problemi con entrambi i macrotarget della rete: gli smanettoni notoriamente non nutrono simpatia per la Microsoft e difficilmente scaricherebbero la toolbar di MSN, anche perchŔ in molti casi utilizzano altri browser; i newbies non sono in grado o non hanno voglia di scaricare o installare nulla, anche perchŔ in molti casi pensano sia una cosa complicata, e in ogni caso quelli che vincono la diffidenza scaricano quella di Google.

MSN sul search sta rincorrendo, ma al momento non credo abbia possibilitÓ di conquistare nuovi utenti in questo modo, anche perchŔ l'attuale killer application che pu˛ vantare, il Messenger, Ŕ giÓ integrata nel browser e comunque ha una sua vita nella barra degli strumenti del sistema operativo, quindi non c'Ŕ nessuna comoditÓ ulteriore ad averla integrata nella MSN Toolbar.

Nota di colore: subito sotto al claim "Scarica subito MSN Toolbar" c'Ŕ la scritta "Non Ŕ richiesta alcuna informazione personale!". Coda di paglia sul versante privacy? :)

Commenti

la mia definizione di killer app proviene da una copia locale che ho di associate.com (credo che non esista piu')

Inviato da: dannazione @ 16.06.04 12:31

noto con piacere che anche tu leggi "Wikipedia" (http://en.wikipedia.org/wiki/Killer_application) :)
comunque MSN Messenger Ŕ una killer application perchŔ ha spinto molti utenti base (azz, non posso dire newbies) a utilizzare gli IM, mentre ICQ era ed Ŕ pi¨ che altro utilizzato da pseudo-smanettoni.

peccato per˛ che non ti dispiaccia avere le mie stesse idee, speravo giÓ in un bel "flame" per movimentare un po' i commenti... ;-)

Inviato da: Matteo.Balzani @ 16.06.04 12:21

a me non fa che piacere avere le sue stesse idee!!! ci mancherebbe!
e' inqueitante sapere che chi ne sa piu' di te sull'argomento venga ad attingere sul tuo blog! (tralascio i domini di chi ha cercato "slide social network" e ha trovato il mio blog)
ma se le persone che leggono ne sanno cosi' tanto... no nti viene un po' la voglia di confondere loro le idee?

ah... altra precisazione una killer application non e' l'applicazione di punta di una software house, bensi' l'applicazione che spinge le persone ad utilizzare una nuova teconolgia (mosaic era la killer application per internet, lotus 123 la killer application per i computer IBM-compatibile)

Inviato da: dannazione @ 16.06.04 12:14

Dannazione non lo sai ancora ma tu e Matteo avete le stesse idee sull'uso dei termini tecnici. Ti assicuro che Matteo, dannazione, non esiterebbe un istante a crocifiggere una persona che gestisce un gruppo di persone (manager) per l'utilizzo indiscriminato di termini inglesi. Te l'assicuro, dannazione :-)

Inviato da: M. Bancora @ 16.06.04 11:48

opinione interessante Dannazione, ma sappi che chi legge questo blog (scusa il termine tecnico) di marketing (marchettamento?) ne sa pi¨ di te e me messi assieme (ci vuol poco). Ah, grazie per le indicazioni, adesso me le segno una una matita su un foglio di carta... :)

Inviato da: Matteo.Balzani @ 16.06.04 11:47

dimenticavo...
macrotarget si scrive staccato (macro target)
"MSN sul search" si 'write' "MSN sulla ricerca"
"subito sotto al claim" sarebbe 'better' scrivere 'subito sotto lo slogan'

Inviato da: dannazione @ 16.06.04 11:25

rdf/foaf/autodiscovery si tratta di termini tecnici informatici scritti per altri informatici/tecnici
killer app, newbies sono termini da markettari scritti per impressionare (e di conseguenza vendere 'impression' 'ctr' e compagnia cantando) a gente totalmente digiuna di informatica ma avida di termini inutili

Inviato da: dannazione @ 16.06.04 11:20

pescando a caso dal tuo blog leggo "e come ogni documento rdf foaf e' di tipo autodiscovery". Ehm... ;-)

Inviato da: Matteo.Balzani @ 16.06.04 09:37

skyscraper, smanettoni, newbies, killer application...
ma come parli?

Inviato da: dannazione @ 16.06.04 09:34

Advertising
Commenti Recenti
dannazione: la mia definizione di killer app proviene da una c [Leggi]
Matteo.Balzani: noto con piacere che anche tu leggi "Wikipedia" (h [Leggi]
dannazione: a me non fa che piacere avere le sue stesse idee!! [Leggi]
M. Bancora: Dannazione non lo sai ancora ma tu e Matteo avete [Leggi]
Matteo.Balzani: opinione interessante Dannazione, ma sappi che chi [Leggi]
dannazione: dimenticavo... macrotarget si scrive staccato (ma [Leggi]
dannazione: rdf/foaf/autodiscovery si tratta di termini tecnic [Leggi]
Matteo.Balzani: pescando a caso dal tuo blog leggo "e come ogni do [Leggi]
dannazione: skyscraper, smanettoni, newbies, killer applicatio [Leggi]
TAG

Post Recenti
Archivio
Categorie
Link
Autori
Andrea.Boscaro (4)
Andrea.Cappello (3)
Antonella.Cadeddu (28)
Claudia.Lanteri (2)
Claudio.Iacovelli (4)
Elisabetta.Oldrini (35)
Enrico.Bianchessi (21)
Eva.Bassi (2)
Federico.Riva (27)
Francesca.Gugliucci (2)
Gianluca.Arnesano (2)
Gianluca.Demarchi (19)
Gianluca.Diegoli (12)
Giorgio.Baresi (1)
Giuseppe.Mayer (114)
Jacopo.Gonzales (7)
Laura.Cocorempas (9)
Lorenzo.Citro (3)
Lorenzo.LaRegina (1)
Lucia.Vellandi (3)
M. Bancora (120)
Marco.Loguercio (3)
Martina.Zavagno (2)
Matteo.Balzani (490)
Maurizio Goetz (136)
Maurizio.Caimi (2)
Michele.DeCapitani (1)
Redazione (50)
Riccardo.Porta (2)
Roberto Cucco (4)
Sebastiano.Pagani (38)
Simone.Lovati (11)
Thomas.Grones (3)
Thomas.Salerno (1)



Tutti i contenuti sono liberamente riproducibili citando la fonte. I commenti ai post appartengono ai rispettivi autori, i quali si assumono la responsabilitá di quanto scritto. I testi degli interventi appartengono ai rispettivi autori. Tutte le email comunicate sono archiviate esclusivamente per pubblicare il blog. Tutti i contenuti sono pubblicati sotto la licenza Creative Commons. Le opinioni riportate in questo sito non rispecchiano necessariamente nÚ hanno legami con le posizioni degli autori nelle aziende in cui lavorano, collaborano o forniscono consulenze.