IMlog
FREEMIUM: hai piu' tempo o piu' soldi?
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: 2.0 | Data: Venerdý, 29 Agosto 2008 

freemium.PNGL'articolo non e' nuovo, essendo apparso sul blog di Chris Anderson con il titolo "The time/money formula of free" il 31 luglio. Io pero' l'ho visto tradotto solo oggi sul blog di Internazionale.

Parla del concetto di Freemium, ovvero del modello di business che prevede la concessione di un servizio base gratis per poi guadagnare sui servizi premium.

Sono abbastanza d'accordo con Anderson, ma una parte mi ha lasciato dubbioso: lui dice che se sei un ragazzo hai piu' tempo che soldi e quindi vuoi tutto gratis e sei disposto a "sprecare" tempo pur di non pagare; se invece sei un adulto hai probabilmente piu' soldi che tempo e quindi diventi un utente premium.

E' davvero solo una questione di eta'? Credo di no. Forse e' una questione di pazienza, o di ricerca di una maggiore o minore qualita' o in alcuni casi una presa di posizione ideologica. Oppure di semplice disponibilita' economica, ma a 40 anni puoi comunque avere piu' tempo che soldi, oppure ne' soldi ne' tempo se sei sfortunato.
O ancora e' una questione di brand o di status.

Gli utenti Mac per esempio sono premium per definizione: sono disposti a pagare un prezzo piu' alto perche' sono convinti di avere una qualita' migliore e perche' si sentono piu' cool.
I sostenitori del free software invece magari hanno tempo e soldi ma sono convinti che non sia giusto pagare e far pagare per determinati servizi.

Credo infine che l'approccio verso il free e il premium dipenda dal tipo di servizio/prodotto e dall'importanza emotiva e/o economica del servizio/prodotto in questione.
Io per esempio sono utente pro di Flickr ma non pagherei nemmeno 1 centesimo per usare Twitter. Sono un cliente Fineco nonostante ci siano servizi bancari gratis che offrono piu' o meno lo stesso tipo di servizio.
Pero' ancora non ce la faccio ad essere cliente iTunes...

In definitiva credo che il concetto sia giusto ma che sia molto piu' complicato di cosi'!

Ciao Microsoft
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: News | Data: Venerdý, 29 Agosto 2008 

ciao_logo.gifNo, non e' un falso coccodrillo come quello su Steve Jobs. Microsoft esiste ancora e continuera' a sviluppare i suoi orrendi browser :)

Il titolo si riferisce all'ennesimo acquisto dell'Impero del Male che non capisco: Microsoft ha acquisito Ciao! per 486 milioni di dollari.

Apparentemente i signori di Seattle vogliono integrarlo con Live Search, il che significa che nonostante tutto ancora non si danno per vinti sul search.

Mi pare pero' che come al solito Microsoft ragioni al contrario: visto che Google ha Product Search (e' questo l'ultimo nome vero?), Yahoo! ha Kelkoo e eBay ha Shopping.com mi prendo anch'io un price comparison/social shopping site cosi' anche sul search vado forte. Credo pero' che per tutte le aziende citate abbia funzionato al contrario...

Vediamo cosa succede, anche se ogni volta che M$ compra qualcosa se ne sente parlare quando c'e' l'accordo e poi non se ne sa piu' niente!

Gioco (scemo) di fine estate... usando Google ovviamente!
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: IMronic | Data: Giovedý, 28 Agosto 2008 

Da qualche giorno Google Suggest e' live e attivo di default su Google.com.
In pratica Google ti suggerisce keyword associate a quello che stai cercando e in teoria di aiuta a decidere cosa stai effettivamente cercando, dicendoti anche quanti risultati otterrai.

Se volete un post serio sull'argomento leggete quello di Fabio.

Qui invece si fa un gioco scemo :)

Ovviamente la prima cosa che ho fatto e' cercare il mio nome. Sarebbe troppo facile fare a gara a chi ha piu' risultati, e per questo non c'e' bisogno di Google Suggest.
Quello che si puo' fare pero' e' vedere quante lettere del tuo nome (e cognome) devi inserire prima che Google ti metta tra le query disponibili.
Credo che l'immagine sotto spieghi meglio quello che intendo. A me servono le prime due lettere del cognome:

google_suggest.PNG

E tu?

Ode al click fraud
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: Advertising | Data: Domenica, 24 Agosto 2008 

cursor.PNGSeth Godin mi sta simpatico: scrive libri interessanti ed ha la mia stessa pettinatura.
Pero' stavolta l'ha ufficialmente fatta fuori dal vaso con questo post e con questo tentativo di riparazione.

In pratica quello che dice che una nuova economia del web sarebbe possibile se tutti i lettori di blog o di contenuti interessanti cliccassero sugli AdSense (lui non specifica, ma quello e') a mo' di mancia o di ringraziamento.

Molto bello e molto 2.0, peccato che questo manderebbe a scatafascio l'attuale economia del web, ovvero quella degli advertiser che pagano a click non per ringraziare i creatori di contenuti ma per convertire visitatori in clienti o utenti registrati.

Se tutti iniziassero a finanziare i blogger cliccando a casaccio sugli annunci pubblicitari senza alcun interesse nello specifico annuncio, dopo un po' non ci sarebbero piu' annunci, perche' gli invetimenti degli advertiser sarebbero in totale perdita.
Mi sembra un concetto fin troppo facile.

Se vuoi ringraziare il tuo blogger preferito per i contenuti che ti mette a disposizione credo sia giusto che tu lo faccia con i tuoi di soldi, magari con una donazione PayPal, non con i soldi di chi investe online.
Non so, forse sono 1.0 ma la teoria di Godin mi sembra imbarazzante e il tentativo di recuperare la situazione addirittura patetico.

Se no propongo di rigraziare Google per i bei risultati di ricerca che ci mette a disposizione cliccando a caso su tutti gli AdWords che appaiono per ogni ricerca... Tanto gli advertiser mica ci guardano all'ROI, loro spendono per puro spirito di solidarieta'!

Un consiglio da amico
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: Pensieri Laterali | Data: Giovedý, 21 Agosto 2008 
youtube_advice.PNG

NB: non che io usi IE, e' che alcuni programmi aziendali funzionano solo su IE. Ma giuro che lo uso con la morte nel cuore...

Google senza Google fornito da... Google!
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: Motori di ricerca | Data: Mercoledý, 20 Agosto 2008 

google-google.gifLeggo su Downloadblog di una divertente iniziativa: Google senza risultati appartenenti alle property di Google.

Google minus Google permette di cercare su Google eliminando dai risultati le voci di Knol, i video di YouTube e cosi' via.

In realta' altro non e' che un ulteriore servizio proprio di Google: infatti per realizzare "Google minus Google" e' stato utilizzato Google Custom Search Engine.

Non si scappa...

What's next?
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: Marketing | Data: Mercoledý, 20 Agosto 2008 
Michael Phelps, oro anche su Facebook
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: Social Network | Data: Martedý, 19 Agosto 2008 

La pagina di Michael Phelps su Facebook ha quasi 1 milione di fan e piu' di 1.000 foto pubblicate dai fan.

phelps_facebook.PNG
European Bloggers' (Un)Conference ad Amsterdam
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: Eventi | Data: Domenica, 17 Agosto 2008 

Leggo da Luca che qui ad Amsterdam avra' luogo, il 25 e 26 settembre, la European Bloggers' (Un)Conference.

Sembra molto interessante, ma purtroppo non credo riusciro' ad andare perche' saremo in fase di heavy beta-testing al lavoro.
Se pero' qualche lettore di IMlog viene ad Amsterdam per l'evento e ha voglia di farsi una birra mi faccia un fischio :)

Ma com'e' bello qui, ma com'e' grande qui, ci piace troppo ma... non e' l'IKEA!
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: Pensieri Laterali | Data: Venerdý, 8 Agosto 2008 

Dopoo questo post e diversi altri a seguire su IKEA, IMlog e' diventato praticamente il sito delle risorse umane dell'azienda svedese.
In particolare abbiamo ricevuto decine e decine di CV via email per l'apertura dell'IKEA a Baronissi. Il tono della mail era del tipo "Vi invio il mio CV per l'apertura del vostro nuovo negozio a Baronissi". E deduco che "vostro" non si riferisca a IMlog :)

Da qualche settimana pero' c'e' una novita': pare che una ex-cassiera dell'IKEA, tale Roberta Bonanno, sia arrivata seconda ad Amici di Maria De Filippi.
Di conseguenza abbiamo iniziato a rivecere email con richieste tipo "perche' non promuovete nei vostri negozi il nuovo cd di Roberta?" oppure "perche' non mettete dei manifesti?" e cosi' via.

Vorrei chiarire a tutti che IMlog NON e' l'IKEA, che Amici mi fa schifo, che non ho idea di chi sia 'sta Roberta e che, se per caso qualcuno avesse dei dubbi, IMlog non sta per aprire un negozio a Baronissi!

So bene che la guerra contro gli utotni e' persa in partenza, ma almeno mi sono sfogato! :)

Google UK Retail Summit
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: Eventi | Data: Domenica, 3 Agosto 2008 

retail-summit.gifQualche giorno fa sono stato a Londra per il Google UK Retail Summit.
A parte la bellissima location la cosa che mi ha maggiormente colpito e' stata che... non si e' parlato affatto di Google ne' di search!

Il focus era interamente sul retail ed in particolare ovviamente sull'e-commerce e sul mutlichannel commerce. Nessuno ha menzionato AdWords, PPC, double listing etc.

La spiegazione che mi sono dato e' questa: il dominio di Google e' talmente enorme e lo share of wallet del budget online di tutti gli advertiser talmente alto che l'unico modo di crescere, per Google, e' portare piu' aziende online e spostare budget dalla comunicazione offline a quella online.
Non ha bisogno di promuovere i propri prodotti nello specifico, perche' sa benissimo che se un grosso retailer decide di entrare nel business online almeno il 50% del budget finira' sulle keyword in ogni caso.

Sbaglio?


Nota di costume: per dare un tocco di entertainment all'evento e' stato invitato questo tizio.

Lean Mean Fighting Machine 2054
Autore: Matteo.Balzani | Categoria: Comunicazione | Data: Sabato, 2 Agosto 2008 

Lean Mean Fighting Machine, un'agenzia inglese che ha vinto il premio come Interactive Agency of the Year a Cannes, ha fatto questo video per festeggiare il 50esimo anniversario della sua fondazione, avvenuta nel 2004...


Advertising
Commenti Recenti
Manu: Ragazzi state larghi dal sito cinese www.hwybj.co [Leggi]
fran: bellissima! [Leggi]
Giusi: Bellissima iniziativa, Ŕ un vero peccato che i con [Leggi]
Vittore Fotografo: Un po' splatter e un po' troppo lungarello... Le [Leggi]
Maurizio Goetz: http://www.iabforum.it/IAB_FORUM_2008/Agenda/5_nov [Leggi]
Maurizio Goetz: http://www.iabforum.it/IAB_FORUM_2008/Agenda/5_nov [Leggi]
tomas turbato: Ma le scarpe che vendete sono originali? [Leggi]
cristian: mi avete censuratopiu di una volta i miei articoli [Leggi]
testaplastika: salve,vorrei denunciare un utente cinese . da cu [Leggi]
Vittore Fotografo: Tutta la serie di questi video Ŕ semplicemente bel [Leggi]
TAG

Post Recenti
Archivio
Categorie
Link
Autori
Andrea.Boscaro (4)
Andrea.Cappello (3)
Antonella.Cadeddu (28)
Claudia.Lanteri (2)
Claudio.Iacovelli (4)
Elisabetta.Oldrini (35)
Enrico.Bianchessi (21)
Eva.Bassi (2)
Federico.Riva (27)
Francesca.Gugliucci (2)
Gianluca.Arnesano (2)
Gianluca.Demarchi (19)
Gianluca.Diegoli (12)
Giorgio.Baresi (1)
Giuseppe.Mayer (114)
Jacopo.Gonzales (7)
Laura.Cocorempas (9)
Lorenzo.Citro (3)
Lorenzo.LaRegina (1)
Lucia.Vellandi (3)
M. Bancora (120)
Marco.Loguercio (3)
Martina.Zavagno (2)
Matteo.Balzani (482)
Maurizio Goetz (136)
Maurizio.Caimi (2)
Michele.DeCapitani (1)
Redazione (50)
Riccardo.Porta (2)
Roberto Cucco (4)
Sebastiano.Pagani (38)
Simone.Lovati (11)
Thomas.Grones (3)
Thomas.Salerno (1)



Tutti i contenuti sono liberamente riproducibili citando la fonte. I commenti ai post appartengono ai rispettivi autori, i quali si assumono la responsabilitá di quanto scritto. I testi degli interventi appartengono ai rispettivi autori. Tutte le email comunicate sono archiviate esclusivamente per pubblicare il blog. Tutti i contenuti sono pubblicati sotto la licenza Creative Commons. Le opinioni riportate in questo sito non rispecchiano necessariamente nÚ hanno legami con le posizioni degli autori nelle aziende in cui lavorano, collaborano o forniscono consulenze.