IMlog
Il mercato dei classified (USA) in calo del 20% nel 2007
Autore: Giuseppe.Mayer | Categoria: Marketing | Data: Martedý, 3 Maggio 2005 

il logo della NaaE' quanto hanno dichiarato due analisti McKinsey (Luis Ubinas e Jochen Heck) nel corso di un intervento alla conferenza annuale della Newspaper Association of America.

L'effetto internet, di fatto, si sta traducendo in una corsa al ribasso di prezzi pubblicitari; le tariffe una volta applicate dai giornali cartacei e giustificate da un lato dai costi di distribuzione/carta e dall'altro dalla assenza di alternative, non hanno pi¨ ragione di esistere con l'avvento ed il proliferare delle offerte di servizi sostitutivi via web.

Non si tratta quindi di un travaso di ricavi da cartaceo a web: l'efficenza delle aziende nate su web permette per˛ a queste una politica di prezzi (a paritÓ di risultati) che Ŕ fuori mercato per i player tradizionali.

A fare la differenza in questo campo, a mio modo di vedere, sarÓ proprio la capacitÓ di strutturarsi in modo economico ed efficente; tenendo presente che i prezzi pubblicitari non torneranno a salire nei prossimi anni, diventa infatti cruciale riuscire a contenere i costi di gestione.

La componente tecnologica giocherÓ un ruolo fondamentale, ma solo in ottica di semplificazione dei processi; non credo che servizi come le Yellow Pages di Amazon o le mappe locali di Yahoo! possano rappresentare valore aggiunto in questa competizione.

Sono invece i servizi di "automazione" nella gestione delle inserzioni (penso ad Adwords) che vanno presi a modello perchŔ il calo dei ricavi Ŕ comunque inevitabile e quello che una volta era considerato l'eldorado dell'editoria, non tornerÓ pi¨.

Commenti

il mercato dei classified in italia invece e' penso per tutti quanti, riconducibile ad un unico operatore che ha saputo trasferirsi dal cartaceo del gruppo Trader Classified Media nelle sue varie uscite ed edizioni in un bel portalone web. curioso e strano a dirsi, la tipologia di classified piu' "ghiotta" e' quella dei messaggi personali e massaggi. Talmente ghiotta che recentemente un'operazione di polizia "riso amaro" ha coinvolto anche la testata.. rea di aver ghiottamente accettato nutrite serie di annunci (senza previa verifica) legate a sfruttamento della prostituzione cinese a milano. mmm.. curioso ancora di piu' lo spaccato del traffico del sito nazionale. indovinate dove andava il traffico (spaccato) e su quali sezioni. buona pace loro, ora con tante "inserzioni" (cash) in meno, arriveranno su altri classified.

a parte l'ironia credo che il mercato classified abbia roseo futuro su base italiana e localizzata. penso a cityblog.it o citylist.it ...

Inviato da: thomas grones @ 03.05.05 13:19

Advertising
Commenti Recenti
thomas grones: il mercato dei classified in italia invece e' pens [Leggi]
TAG

Post Recenti
Archivio
Categorie
Link
Autori
Andrea.Boscaro (4)
Andrea.Cappello (3)
Antonella.Cadeddu (28)
Claudia.Lanteri (2)
Claudio.Iacovelli (4)
Elisabetta.Oldrini (35)
Enrico.Bianchessi (21)
Eva.Bassi (2)
Federico.Riva (27)
Francesca.Gugliucci (2)
Gianluca.Arnesano (2)
Gianluca.Demarchi (19)
Gianluca.Diegoli (12)
Giorgio.Baresi (1)
Giuseppe.Mayer (114)
Jacopo.Gonzales (7)
Laura.Cocorempas (9)
Lorenzo.Citro (3)
Lorenzo.LaRegina (1)
Lucia.Vellandi (3)
M. Bancora (120)
Marco.Loguercio (3)
Martina.Zavagno (2)
Matteo.Balzani (490)
Maurizio Goetz (136)
Maurizio.Caimi (2)
Michele.DeCapitani (1)
Redazione (50)
Riccardo.Porta (2)
Roberto Cucco (4)
Sebastiano.Pagani (38)
Simone.Lovati (11)
Thomas.Grones (3)
Thomas.Salerno (1)



Tutti i contenuti sono liberamente riproducibili citando la fonte. I commenti ai post appartengono ai rispettivi autori, i quali si assumono la responsabilitá di quanto scritto. I testi degli interventi appartengono ai rispettivi autori. Tutte le email comunicate sono archiviate esclusivamente per pubblicare il blog. Tutti i contenuti sono pubblicati sotto la licenza Creative Commons. Le opinioni riportate in questo sito non rispecchiano necessariamente nÚ hanno legami con le posizioni degli autori nelle aziende in cui lavorano, collaborano o forniscono consulenze.